Comune di Brione Verzasca - Stemma

Brione VerzascaCorippoFrascoGerra VerzascaLavertezzoSonognoVogorno

Ritorna

Spettacolo teatrale - Il gatto con gli stivali

I pupi di Stac - da Firenze a Frasco!
Il Municipio di Verzasca ha il piacere di invitare la popolazione verzaschese ad uno spettacolo teatrale ad entrata libera, organizzato assieme al Teatro dei Fauni, che si terrà sabato 20 agosto 2022, a partire dalle ore 17:30, nei pressi del sagrato della Chiesa di Frasco. In caso di pioggia, l'esibizione si terrà al coperto.
 
Dalle ore 16:30 sarà presente un laboratorio di costruzione di burattini "al volo" aperto a tutti.

Il Gatto con gli stivali

I pupi di Stac di e con Enrico Spinelli e con Cristina Bacci e Pietro Venè, regia Pietro Venè. | www.pupidistac.it

 

L’eredità del Mugnaio è mal ripartita tra i tre figli: il più piccolo deve accontentarsi del Gatto. Questa ingiustizia giustifica gli imbrogli per ottenere la mano della principessa? Il pubblico è chiamato dall’astuto Gatto a dire la sua e alla fine, come in tutte le fiabe, l’Orco verrà punito.

I pupi di Stac sono stati creati da Carlo Staccioli a Firenze nel 1946, il figlio Enrico ha proseguito la ricerca con i “pupi” di legno, unici nella tradizione italiana ad avere le gambe.

A classic fairy tale, with puppets from Florence. In Italian.

 

Flyer spettacolo del 20.08.2022

Programma Il Castello Incantato

... per saperne di più sui Pupi di Stac
La Compagnia fu creata da Carlo Staccioli (1915-1971), a Firenze nel 1946. Affiancato dapprima da molti validi collaboratori, fra cui lo stesso Paolo Poli, “Stac” realizzò con Laura Poli, in compagnia dal 1958, un sodalizio artistico che affinò una linea teatrale inconfondibile. Alla morte del fondatore, Laura Poli coadiuvata dal figlio Enrico proseguì l’attività basando il proprio teatro sulla ricerca, raccolta ed elaborazione di antiche fiabe popolari toscane, molte delle quali tuttora in repertorio. Tutti gli spettacoli, della durata di circa 60 minuti in due atti, sono recitati e cantati dal vivo, con musiche di scena registrate. I pupi, di legno intagliato, sono alti circa 60 centimetri ed hanno, unici nella tradizione italiana, figura intera. Sono, insomma, “marionette senza fili” animate dal basso o, se si preferisce, “burattini con le gambe” come il loro fratello più famoso: Pinocchio. Le baracche, veri teatrini in miniatura con sipari, quinte e fondali, hanno due piani scenici: il palcoscenico dove i burattini possono camminare ed un livello superiore dove appaiono nel modo più tradizionale. Il dialogo con il pubblico ed il ritmo teatrale assai serrato sono alla base della vivacità e dell’imprevedibilità della narrazione: tutti, dai bimbi più piccoli agli adulti, assistono incantati e partecipi dall’inizio della vicenda fino all’immancabile lieto fine.

Comune Verzasca

 

Via S. Antonio 5

CH-6632 Vogorno

 

tel. +41 91 785 42 22

comune@verzasca.swiss